Giovedì 30/06/2022
Home   ‐   Top News  ‐   News  ‐   Altre Notizie  ‐   Risultati
Ore 05:31
Classifica  ‐   Prossimo Turno  ‐   Video  ‐   Le Altre Squadre  ‐   La Serie C
Lucarelli a SkySport: "Pochi i 24 punti conquistati per quanto fatto, siamo sfortunati"
Cristiano Lucarelli, tecnico della Ternana, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di SkySport. “Abbiamo preparato questa stagione come quella precedente. Arrivavamo alla Serie B con 18 record conseguiti ed è difficile dimenticarli. All’inizio abbiamo sentito un pò il cambio di categoria, con tre sconfitte nelle prime tre giornate. I ragazzi poi sono stati bravi a ripartire col piglio giusto. Abbiamo avuto poca fortuna: i 24 punti portati a casa non fotografano bene quella che è stata la nostra stagione. Qualche punto in più lo avremmo potuto conquistare.
I tanti punti lontani dal ‘Liberati’?
Oggi fare punti in trasferta è più semplice rispetto al passato, sia per l’assenza dei tifosi sia perché abbiamo problemi ad affrontare squadre che si difendono tutte dietro la linea della palla. Mentre noi riusciamo a fare bene contro chi, come noi, gioca sempre con l’idea di segnare.
Un nuovo Lucarelli?
Cerri del Como mi somiglia. Finora non ha tirato fuori tutto il suo potenziale, ma si sa come gli attaccanti abbiamo maggiore continuità attorno ai 26/27 anni. Sono convinto che possa fare bene sia in B ma anche in Serie A.
Il ritorno in Nazionale di Balotelli?
Credo sia una scelta giusta. In questo momento storico non abbiamo attaccanti che sono veri e propri campioni, come Baggio, Rossi o Del Piero. Se in questo momento non riusciamo, tranne un paio di eccezioni, ad avere elementi in grado di fare la differenza, è giusto dare una chance in più a Balotelli. Si tratta di un giocatore che tecnicamente non si discute e che ha pagato sulla sua pelle altri tipi di problemi.
Lapadula?
Per me è una sorpresa che sia in B. In A forse ancora non è riuscito ad esprimersi.
Coda e Dionisi?
In Serie B sono elementi decisivi.
Charpentier del Frosinone?
È un ragazzo che mi ha impressionato. Riesce ad abbinare alle doti tecniche anche una corsa e una forza notevole. Lui da solo ci ha pressato tutti e quattro gli elementi della linea difensiva.
Lucca, Colombo e Mulattieri?
Lucca lo conosco dallo scorso anno. Già a Palermo si vedeva che era destinato ad un grande futuro. Trovare un ragazzo di due metri che tocca la palla in quel modo è raro. Colombo mi piace molto ed è già pronto per la doppia cifra in B. Mulattieri, infine, è un altro ragazzo di grande prospettiva. Fra i giovani sicuramente c’è qualche attaccante che potrà essere importante anche per la nostra nazionale.
(Fonte Tuttomercatoweb.com)
24/1/2022 ore 19:55
Torna su