Giovedì 02/02/2023
Home   ‐   Top News  ‐   News  ‐   Altre Notizie  ‐   Risultati
Ore 12:49
Classifica  ‐   Prossimo Turno  ‐   Video  ‐   Le Altre Squadre  ‐   La Serie C
La Ternana batte 2-0 il Cosenza e risale la classifica, Fere in dieci per tre quarti di gara
La Ternana batte il Cosenza e pure Bisoli. Quello tra le Fere ed il tecnico ospite era un conto in sospeso da parecchio tempo, visto che i rossoverdi nei numerosi incontri affrontati contro di lui avevano quasi sempre perso. Una vittoria "doppia" dunque, anche se poi quelli che contano sono i tre punti conquistati dalle Fere e non già soddisfazioni di questo tipo. Tre punti più pesanti del piombo che consentono alla Ternana di salire a quota 37 e di tornare a respirare un'aria decisamente più ricca di ossigeno. La partita è stata caratterizzata dal "frittatone" combinato dal nostro capitano Marino Defendi che, sull'uno a zero per le Fere, ha reagito in modo scomposto ad un pur plateale fallo fattogli da un giocatore avversario. La reazione di Defendi è stata quella di "toccare" con un pugno il giocatore cosentino. L'arbitro ha visto tutto e non ha esitato ad espellere il capitano rossoverde che ha così costretto i suoi compagni a rimanere in dieci per il resto dell'incontro. Il rischio che l'assenza di un uomo, peraltro di uno come Defendi che sulla fascia sa fare benissimo il suo mestiere, potesse mandare gambe all'aria i tre punti c'era, ma, per fortuna, la Ternana è riuscita nell'impresa di arrivare al triplice fischio del direttore di gara con la vittoria in tasca. Da rimarcare il gran goal (quello del raddoppio) messo a segno a pochi istanti dallo scadere dei primi 45 minuti da Donnarumma, bravissimo a deviare di testa in rete un calcio d'angolo stavolta battuto come si deve da Palumbo. Il primo goal dei rossoverdi era stato segnato da Koutsoupias che con un piattone da fuori area (assist anche qui di Palumbo) ha battuto Vigorito. Ci sono piaciuti i gesti di gioia manifestati dal giocatore greco, al suo primo goal con la maglia rossoverde, che ha scavalcato i cartelloni, dirigendosi verso i tifosi della Est, festeggiare con loro e poi tornare indietro, continuando a fare gesti di entusiasmo. Sono segni, questi, che mostrano un apprezzabile attaccamento alla maglia e che fanno sempre piacere ai tifosi. Si torna in campo martedi 15 marzo, con la delicata trasferta di Como.
12/3/2022 ore 16:00
Torna su