Mercoledì 25/05/2022
Home   ‐   Top News  ‐   News  ‐   Altre Notizie  ‐   Risultati
Ore 17:59
Classifica  ‐   Prossimo Turno  ‐   Video  ‐   Le Altre Squadre  ‐   La Serie C
La Ternana sbanca Benevento (1-2), mette nei guai i campani e lancia un messaggio in vista del derby
Fere da urlo. Si può e si deve definire in questo modo la grandissima prestazione fornita oggi dalla squadra rossoverde a Benevento. La Ternana vince (2-1-) al "Vigorito" facendo un dispetto grande come una casa alle "Streghe" giallorosse. Un successo meritatissimo, frutto di una condotta di gara straordinaria. Le Fere hanno collezionato una lunga serie di occasioni da goal, mettendo sotto gli avversari che a questa partita chiedevano tantissimo. I campani, infatti, con una vittoria si sarebbero potuti portare al secondo posto in classifica, in una posizione decisamente privilegiata per poter affrontare al meglio gli ultimi 180 minuti del campionato. La squadra di Caserta ha, forse, peccato di presunzione, pensando di poter avere vita facile nei confronti dei rossoverdi. Previsione del tutto sbagliata perchè sin dalle prime battute del match si è visto subito di che pasta era fatta la Ternana schierata da Lucarelli. Fere costantemente protese all'attacco e Benevento frastornato. Nonostante la netta supremazia dei nostri sono stati però i sanniti ad andare in vantaggio ad una manciata di secondi dalla fine del primo tempo. Nell'azione che ha portato Barba al goal, c'è stato un fallo di quest'ultimo ai danni di Ghiringhelli; l'arbitro non lo ha rilevato ed il Var, ancora una volta, ha dato torto alle Fere, convalidando la rete dei padroni di casa. Nella ripresa rossoverdi ancora più gagliardi di quanto non lo fossero stati nei primi 45 minuti. Il goal (bellissimo) di Donnarumma ha gelato lo stadio, quello di fede giallorossa, s'intende, perchè i circa 200 supporters arrivati da Terni hanno gioito e di che tinta. Il Benevento ha accusato il colpo ed ha ripreso a sbandare, nè più e ne meno di come aveva fatto durante il primo tempo. Da qui in avanti è stata la Ternana ad osare di più. Il giusto premio per la truppa rossoverde è arrivato all'84' ad opera di Partipilo autore di una delle sue solite, straordinarie giocate. Bellissima la rete dell'attaccante fatto entrare poco prima da Lucarelli al posto di Pettinari. Per il Benevento è stato il colpo di grazia. La squadra di Caserta ha provato a ricomporre i cocci ma la difesa rossoverde ha fatto sempre buona guardia, riuscendo ad arrivare al 95' con in tasca tre punti inutili per la classifica ma importantissimi per il prestigio ed il morale. Da stasera, però, fari puntati sul derby. La vittoria di Benevento non deve creare facili entusiasmi. Insomma è necessario in questi pochi giorni che mancano da qui a sabato 30 aprile, lavorare con la massima concentrazione per preparare al meglio la partita contro la formazione biancorossa, prossimo avversario al "Liberati".
BENEVENTO (4-3-3): Paleari; Letizia, Vogliacco, Barba, Foulon (16'st Elia); Ionita, Viviani, Acampora (30'st Insigne); Improta (16'st Tello), Forte (6'pt Moncini), Farias (30'st Brignola). A disp.: Manfredini, Gyamfi, Calò, Petriccione, Masciangelo, Talia, Pastina. All.: Caserta
TERNANA (3-5-2): Iannarilli; Diakité, Capuano (34'st Mazzocchi), Celli (28'st Boben); Defendi, Agazzi (28'st Paghera), Proietti, Palumbo, Ghiringhelli; Pettinari (21'st Partipilo), Donnarumma (34'st Martella). A disp.: Krapikas, Furlan, Capone, Rovaglia, Peralta, Bogdan, Mazza. All.: Lucarelli
ARBITRO: Baroni di Firenze. Assistenti: Schirru e Grossi. IV ufficiale: Maggio. VAR e AVAR: Camplone e Fiore
RETI: 45'pt Barba, 5'st Donnarumma, 39'st Partipilo
25/4/2022 ore 20:03
Torna su